logo 

 

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


*********
e Pontefice
Eremita

Calendario

Settembre 2017
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Frasi scorrevoli

Una guida che non conosce la rotta

Eugenio Montale conduce i lettori, con i suoi versi che non fanno concessioni al canto, in un labirinto di sillabe dai suoni aspri e duri, alla ricerca di un varco nel muro invalicabile di mistero che circonda la nostra esistenza. Ma, come una guida disincantata che ha perso la rotta e non conosce la direzione, si limita a commentare il viaggio, suggerendo la speranza che ci sia un'uscita dal labirinto, che improvvisamente si offra una risposta, si apra una via di fuga. Come una vedetta sensibile, ma senza direttive, avvista in lontananza segnali di questa possibilità, tutti però inevitabilmente effimeri e illusori.

 

Meriggiare pallido e assorto (1925)

Montale-MeriggiareMeriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d'orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi.

Nelle crepe del suolo o su la veccia
spiar le file di rosse formiche
ch'ora si rompono ed ora s'intrecciano
a sommo di minuscole biche.

Osservare tra frondi il palpitare
lontano di scaglie di mare
mentre si levano tremuli scricchi
di cicale dai calvi picchi.

E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com'è tutta la vita e il suo travaglio
in questo seguitare una muraglia
che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.


Copyright © 2017 Associazione San Pietro Celestino